Torre Porto di Novaglie

Nel Comune di Alessano, nella località di Marina di Novaglie, si ergeva Torre Porto di Novaglie a poco più di 10 metri dal mare e a un’altitudine di 8 metri. Oggi il rudere è in rovina, quasi del tutto scomparso.

Giulia Fersini (2020)

Torre Porto di Novaglie comunicava visivamente a sud con Torre Montelungo (oggi scomparsa) e a nord con Torre del Ricco. Costruita a difesa del porticciolo di Novaglie e delle sue sorgenti d’acqua dolce.

La Storia

La torre era già edificata prima del 1565. Ad iniziare i lavori di consolidamento fu Giovanni Vincenzo Spalletta di Nardò. Successivamente, fu ricostruita dai fratelli Ercole e Sansone Pugliese, intorno al 1610, su progetto dell’ingegnere Fontana. In questa occasione, in via del tutto eccezzionale, fu permesso alle maestranze di utilizzare acqua di mare per la preparazione della malta e probabilmente fu questa la causa del suo attuale degrado.

Nel 1777, secondo alcune fonti, la torre risultava già in parte diroccata.

La Struttura

Distrutta dalle mareggiate, dalle incursioni nemiche, dal vento carico di salsedine e dalle incursioni del tempo, Torre di Novaglie conserva ormai ben poco della sua struttura. I suoi ruderi, così densi di significato, ci riportano però nei tempi in cui questi mari venivano solcati dai pirati saraceni che in questo territorio compivano i loro assalti.

Probabilmente a pianta circolare e a forma troncoconica, fu realizzata in pietrame irregolare. A stento si legge sul terreno la traccia delle sue fondamenta. La base rotonda secondo il Faglia, forse, aveva un diametro di 16 metri. Ma questo è discutibile.

Il rudere, già gravemente compromesso, nella foto del Faglia (1975) a confronto con ciò che rimane oggi (foto di Giulia Fersini, 2020).

Giulia Fersini (2020).

Dove si trova: https://goo.gl/maps/vA3G3zJcUWtuRUFRA

Bibliografia:

De Salve, C. (2016). Torri Costiere. La Difesa delle Coste del Salento al Tempo di Carlo V. Galatina: Editrice Salentina.

Faglia, V. & Bruno, F. (1978). Censimento delle Torri Costiere nella Provincia di Terra d’Otranto. Roma: Istituto Italiano dei Castelli.

Ferrara, C. (2009). Le Torri Costiere della Penisola Salentina. Sentinelle di Pietra a Difesa del Territorio. Castiglione: Progeca Edizioni.

Alcune informazioni tratte dal cartellone informativo presente in loco.

Lascia un commento